Prima della partenza fatichi a prendere sonno? C’è un motivo, ma pochi lo sanno

Prima di un viaggio è fondamentale riposare il più possibile. Tuttavia non sempre è facile addormentarsi in vista della partenza: i motivi 

Nel tranquillo silenzio della notte che precede un viaggio, molti si trovano a lottare contro le difficoltà ad addormentarsi. L’ansia della partenza imminente, le aspettative e la lista mentale delle cose da fare possono trasformare la notte in un campo di battaglia per chi si prepara a un nuovo avventuroso itinerario.

viaggio difficoltà dormire giorno prima
Hai difficoltà a dormire prima di una partenza? Ecco perché – (travelfeed.it)

Per molti, la notte prima della partenza diventa un vortice di pensieri, questi dubbi possono alimentare l’insonnia, rendendo difficile trovare la quiete necessaria per un riposo rigenerante.

La mente del viaggiatore è spesso in preda a un mix di emozioni contrastanti: da un lato, l’entusiasmo per la prospettiva di nuove destinazioni e avventure; dall’altro, l’ansia legata agli imprevisti e alle incognite che il viaggio potrebbe riservare. Questo cocktail emotivo può rendere difficile abbandonarsi al sonno.

Perché si ha difficoltà ad addormentarsi il giorno prima della partenza?

Le abitudini di viaggio, come l’adattamento a fusi orari differenti e il cambio di ambienti, possono giocare un ruolo significativo nelle difficoltà ad addormentarsi. Il corpo e la mente spesso necessitano di un periodo di adattamento, e la notte precedente può essere un momento critico in cui ciò si riflette in modo evidente.

viaggio difficoltà dormire giorno prima
Perché si hanno difficoltà ad addormentarsi il giorno prima della partenza? – (travelfeed.it)

Un viaggio può sempre rappresentare un’incertezza (scioperi, ritardi, incidenti, rischi di perdere una coincidenza, possibilità di perdere la valigia e via dicendo). E così il nostro corpo (ma, soprattutto, la nostra mente) reagisce così. Il corpo rilascia automaticamente adrenalina e cortisolo (il secondo, ormai lo conoscete, è quello dello stress) e l’aumento dei battiti cardiaci ci impedisce di addormentarci. 

Per affrontare questa sfida, alcuni cercano soluzioni pratiche, come la preparazione accurata dei bagagli o la compilazione di liste dettagliate. Altri, invece, si rivolgono a pratiche di rilassamento, come la meditazione o l’ascolto di musica tranquilla, per calmare la mente e favorire il sonno. Evitiamo di assumere caffeina e mettendoci a letto, dovremmo elencare le nostre preoccupazioni pronunciandole ad alta voce. Si tratta di una tecnica nota come “modalità di gestione dell’ansia”.

In un’epoca in cui i viaggi sono diventati una parte essenziale della vita di molte persone, è importante considerare anche il benessere mentale associato alla preparazione e all’esperienza del viaggio. Trovare strategie personalizzate per gestire l’ansia pre-viaggio potrebbe essere la chiave per garantire una notte di riposo sereno prima di intraprendere un nuovo e affascinante itinerario.

Impostazioni privacy