Ha il nome di un pugile ma a colpire tutti sono i suoi panini: tappa obbligatoria per chi ama il cibo

Chiunque ami il buon cibo e passi dalle parti di questa panineria deve per forza assaggiare i suoi prodotti. Anche se ha il nome di un pugile, di certo in cucina ci sa fare.

Qualità e tradizione in questo suggestivo luogo la fanno da padrone, anche se nessuno a sentire il suo nome immaginerebbe mai sia proprio così. In effetti, parliamo di un esercizio che si chiama come un pugile, ma che al suo interno ha un personaggio che in cucina ci sa fare, eccome. Il consiglio, per chi passa da quelle parti, è di fermarsi e godere delle prelibatezze esposte dal locale e solo a vederle ci si rende conto che sono una vera leccornia.

La panineria con il nome di un pugile
Ha il nome di un pugile, ma è una panineria – Travelfeed.it

Nondimeno, il proprietario, chiamato Rocky, ha voluto raccontare la storia di questo punto di ristoro e ha anche affermato che il suo nome non deriva affatto da quello del film di Sylvester Stallone: “Quando i miei genitori me lo hanno affibbiato, il film non era ancora uscito”, ha affermato. Tuttavia, questo soprannome deriva dal suo modo di fare molto vispo da bambino e, ora, da esso prende proprio nome il locale.

Non appena quel bambino è cresciuto, però, il padre gli ha lasciato in gestione il banco della milza, dato che lui aveva preso una trattoria dal nome Shangai. Lui ha saputo farne tesoro e oggi è un punto di riferimento per la tradizione culinaria locale siciliana e per Palermo, dove nella zona del quartiere la Vucciria sorge la sua panineria.

Una leccornia alla quale non si può dire di no

Si chiama Rosalino Basile ed è figlio dello storico gestore della nota trattoria Shangai, Benedetto. Lui sì che ci sa fare quando si mette di fronte ai fornelli, dato che riesce a creare dei panini molto rinomati in tutta la penisola italiana e proprio per questo motivo ne stiamo parlando. La sua storia ha riempito diverse pagine e, sicuramente, tante altre verranno scritte , data la qualità e la squisitezza degli articoli che commercia.

Rocky il paninaro della Vucciria
Il panino da Rocky a Palermo è d’obbligo (Instagram – @la_beat) – Travelfeed.it

“Con la mia famiglia, veniamo da Ballarò, ma la Vucciria la frequento da quando sono un bambino”, ha affermato Rocky. “Fu mio padre a iniziare con la vendita del panino con la milza, poi quando a me e mio fratello ci ha lasciato il banco, allora abbiamo proseguito in questa attività”, ha poi aggiunto in un’intervista (Balarm.it).

Addirittura, il prestigioso pittore Renato Guttuso passava spesso da quelle parti, per poter chiedere un assaggino di quelle prelibatezze offerte dal banco di Rocky. “Mi regalò uno schizzo che illustrava me mentre stavo lavorando, con su scritto: Rocky crea un panino con la milza che vale un milione”. Una storia stupenda e inimitabile, la quale può essere assaporata quando si vuole, ma ovviamente bisogna andare in Sicilia e imboccare la direzione della Vucciria.

Impostazioni privacy